La Fibula di Montieri. Indagini archeologiche alla canonica di San Niccolò e la scoperta di un gioiello medievale

La Fibula è stata rinvenuta durante lo scavo archeologico di un sito posto a pochi chilometri dal borgo di Montieri (Grosseto), su uno dei terrazzamenti del poggio che sovrasta l'abitato (fig. 1). L'indagine, iniziata nel 2009, è l'ultima di una lunga serie di ricerche avviate da Riccardo Francovich nelle Colline Metallifere grossetane, oggi continuate con la direzione scientifica di chi scrive. Scopo primario di queste ricerche è lo studio delle dinamiche insediative tra Alto e Basso Medioevo in rapporto ai poteri politici del tempo, alla storia delle comunità locali e allo sfruttamento delle risorse naturali, in particolare quelle minerarie di cui questo territorio è particolarmente ricco. La ricerca a Montieri è uno dei punti di arrivo di questo percorso conoscitivo, dopo lo scavo di più castelli minerari, di siti produttivi e campagne di ricognizione di superficie in diversi comprensori comunali. La necessità di pubblicare i dati sullo studio del gioiello in tempi rapidi, a causa della sua recente e temporanea esposizione al pubblico nella Pinacoteca Nazionale di Siena, ci obbliga però, in questa sede, a trattare la storia del suo contesto in maniera molto sintetica, dal momento che i numerosi studi relativi a questo sito sono ancora in corso e saranno editi in maniera esaustiva solo in prossime pubblicazioni.

(per continuare a leggere acquista l'articolo)

Indice

Francesco Caglioti Donatello misconosciuto: il 'San Lorenzo' per la Pieve di Borgo San Lorenzo
vai all'articolo » Pag. 2- 99
Giovanna Bianchi La Fibula di Montieri. Indagini archeologiche alla canonica di San Niccolò e la scoperta di un gioiello medievale
vai all'articolo » Pag. 100-113
Ireneu Visa Guerrero Un piccolo risarcimento per Giovanni di Pietro da Pisa
vai all'articolo » Pag.114-119
Agostino Allegri Una traccia per la fama di Bramante
vai all'articolo » Pag. 120-126
Federica Nurchis Novità Mantovane per Nicolo' Musso
vai all'articolo » Pag. 127-137
Paola D'Agostino Le 'Virtù' di Cosimo Fanzago: tre bronzetti ritrovati
vai all'articolo » Pag. 138-145
Felice Mastrangelo Una pala di Anton Domenico Gabbiani per l'abbazia di San Galgano
vai all'articolo » Pag. 146-150
Marco M. Mascolo "Una spuntatura affrettata": Arte italiana e tedesca di Roberto Longhi
vai all'articolo » Pag. 151-166
Roberto Bartalini Stile, iconografia, funzioni. A proposito di Padre e figlio di Max Seidel
vai all'articolo » Pag. 167-172
Elisabetta Cioni Padre e figlio di Max Seidl: richerche di storia sociale, il Gotico transalpino, la 'ricezione' dell'arte di Nicola e Giovanni pisani
vai all'articolo » Pag. 173-179
Giovanni Agosti Testori civile
vai all'articolo » Pag. 180-185